Google e i suoi fratelli

Tutti i prodotti di Google
Google e i suoi fratelli

Uno dei problemi, se non IL problema, di tutti i blogger è la canalizzazione del traffico verso il proprio sito. In altre parole: come faccio a far emergere il mio sito nella moltitudine di siti analoghi che popolano il web? Come faccio a veicolare le mie idee in modo che arrivino alle persone là fuori?
Uno dei metodi è l’uso delle sponsorizzazioni Facebook. Paghi la tua bella sommetta e Facebook, come per incanto, apre le porte del mondo social e mette il tuo annuncio in bella vista sulla bacheca dei tuoi amici o delle persone che hai individuato mediante targetizzazione. La stessa cosa capita, più o meno, anche su Twitter e Instagram. Tutto molto semplice e funzionale.
Tuttavia chi ha a che fare con questa realtà sa benissimo che l’amplificazione della proria presenza in rete passa attraverso due canali: i social network e i motori di ricerca. Quando pensi “motori di ricerca” in realtà stai dicendo una parola sola: Google. Hai poco da fare lo schizzinoso. Vuoi che il tuo blog sia letto? E allora devi scendere a patti con il colosso di Mountain View.
Il punto è: bastasse avere a che fare con il motore di ricerca! Col cavolo! Appena entri nel fatato mondo di Gooogle, ti trovi a dover combattere con una giungla di sigle e di termini tecnici che nemmeno una messa ortodossa in antico protoslavo!
Sarebbe molto più semplice attraversare a piedi la Foresta delle Amazzoni armati di un coltellino svizzero spuntato.
Vuoi che il tuo annuncio “emerga” dal mare di altri annunci? Perfetto, per te c’è Google AdWords, servizio che permette di inserire il tuo annuncio tra i risultati delle ricerche. Ovviamente puoi pure scordarti che sia gratis, si paga! Ogni click sul tuo annuncio, via soldi. Il che significa che tu devi acquisire una conoscenza quasi sacerdotale dello strumento perché, diversamente, spenderesti uno sproposito, ma porteresti a casa un traffico scarsissimo e di bassa qualità.
Come fai a capire se la tua carta di credito sta tirando l’ultimo respiro? Ma semplicissimo: usi degli strumenti di monitoraggio, quali Google Analytics e Google Search Console, che in teoria dovrebbero fare la stessa cosa, ma in realtà ti danno risultati differenti. E allora tu passi il tempo a ragionare su supercazzole infinite che includono termini come click-through-rate, cost-per-click, impression, internal/external link, cazzi-mazzi e affini.
E stai molto attento a quello che scrivi perché esiste un sistema che ti dà i voti in base a quello che tu pubblichi, il famoso Google PageRank.
Poi, vuoi provare a guadagnare tramite la pubblicità? Ma niente di più semplice: esiste Google AdSense.
Se non capisci bene tutto quello che ho scritto, non c’è problema perchè puoi richiedere chiarimenti all’assistente virtuale, il Google Assistant.
E poi esistono Google Chrome, Google Play, Google+ (perché vuoi mica che non ci sia il social network di proprietà), Google Search Image
Page e Brin, una domanda: che ne dite di un bel Google Stocazzo? Della serie: «Ma sai che c’è uno strumento Google che ti può aiutare a raccogliere le mele?»
«Ah sì? E come si chiama?»
«Stocazzo!»
Vuoi mettere la soddisfazione?

Poi c’è chi si lamenta delle multinazionali…

Beh, morale della faccenda, a un anno e mezzo dalla nascita del blog ho pensato bene di dargli un po’ di visibilità sui motori di ricerca e per provare a capire un minimo come fare, mi devo di nuovo rimettere a studiare.

Quasi quasi sento la mancanza di un bell’esame di fonetica e fonologia…

2 pensieri su “Google e i suoi fratelli

  1. Hai dato un senso a questo sabato! Ti arrivano mai proposte da G tipo 120Euro di credito adwords gratis se ne spendi altri 120? E’ una giungla quella dei click pagati…senza contare che se c’è qualcuno che ti vuole male ci mette un attimo a cliccare a manetta sui tuoi annunci per scaricarti il credito. Ma vabbè sono io che sono troppo complottista.
    I pallini Marco anzi le “palle” (per restare in tema allo strumento raccogli-mele) devono essere verdi! E poi c’è da aspettare che G indicizzi il contenuto.
    Buon WE!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...