Visitare Lubiana: due giorni nella capitale della Slovenia

visitare Lubiana
Se siete in cerca di un weekend lungo e pieno di cose da fare, la Slovenia è quello che fa per voi. In un precedente post (4 giorni in Slovenia) ho descritto quello che si può vedere nelle immediate vicinanze di Lubiana. Oggi vi darò alcune dritte sull’interessante offerta turistica della capitale slovena.

Visitare Lubiana: scorcio del centro storico
Scorcio del centro storico di Lubiana

Visitare Lubiana: il primo impatto

All’occhio di chi la visita per la prima volta, Lubiana si presenta subito in tutto il suo splendore. Centinaia di facciate barocche e art nouveau incorniciano un suggestivo labirinto di strade e piazzette. La pedonalizzazione del centro storico è aumentata a dismisura negli ultimi anni, tanto consegnare alla piccola capitale della Slovenia il titolo di European Green Capital 2016. Il viaggiatore odierno può quindi godere di lunghe passeggiate in tutto il centro città e in particolare lungo la Ljubljanica, il fiume che l’attraversa.

Il grande risultato dell’amministrazione locale è stato rendere il centro storico estremamente attraente, ma senza trasformarlo in un luogo artificiale e turistico.
I meriti di questo lato amabile della città, però, sono da ricercare negli anni Venti del XX secolo nel corso dei quali Joze Plecnik, architetto geniale e stravagante, ne rivoltò e rimodellò l’anima. Innamorato dell’architettura classica Plecnik sognava di trasformare Lubiana in una nuova Atene, disseminandola di colonnati, edifici, lampioni e fontane.

Visitare Lubiana: da non perdere

Le dimensioni estremamente ridotte della città, consentono di visitare numerosi punti di interesse in pochissimo tempo.
Punto di partenza non può che essere il castello (Ljubljanski Grad). Lo si raggiunge facilmente con una funicolare che impiega un minuto esatto per giungere sulla sommità della collina su cui sorge l’edificio. Il costo è di quattro euro a persona per il percorso di andata e ritorno (gratis per i bambini fino ai sette anni).
Dall’alto della torre panoramica lo sguardo può spaziare su tutta la città per essere poi definitivamente catturato dal mare di tetti rossi del centro storico.

Visitare Lubiana: Ljubljanski grad
Lubiana: il Castello

Proprio di fronte alla partenza della funicolare c’è il grazioso Klub Daktari, bistrot dove si può prendere il caffè comodamente seduti su un divano d’epoca.

Nelle immediate vicinanze merita assolutamente una visita la Cattedrale di San Nicola, al cui interno fanno sfoggio di sé numerose opere di artisti italiani: gli affreschi di Giulio Quaglio, le sculture di Angelo Putti, Francesco Robba e Paolo e Giuseppe Groppelli. La stessa cattedrale venne progettata dall’architetto Andrea Pozzo.

Muovendosi verso nord ci si imbatte in uno dei simboli della città, lo Zmajski most o Ponte dei Draghi. Costruito a inizio ventesimo secolo per onorare i quarant’anni di regno di Francesco Giuseppe, è una delle prime costruzioni in cemento armato di Lubiana.
La scelta dei draghi è da attribuire a una leggenda. Pare che il punto in cui sorge oggi la città fosse una palude presidiata da un drago feroce. Secondo la leggenda il drago venne sconfitto nientemeno che da Giasone e gli Argonauti, di ritorno dall’impresa del Vello d’Oro. Per celebrare la vittoria sul mostro, Giasone ordinò la costruzione di un tempio, intorno al quale in seguito si sviluppò la città.

Visitare Lubiana: Ponte dei Draghi
Lubiana, il Ponte dei Draghi

Visitare Lubiana: a passeggio nel centro storico

Ritornando verso sud, in direzione di Piazza Mestni, ci si può fermare ad ammirare la bellissima Piazza Preseren, sulla quale si affacciano la Chiesa Francescana dell’Annunciazione e numerosi palazzi in stile austroungarico: casa Hauptmann, casa Frisch e casa Seunig. Nelle immediate vicinanze c’è l’originale Tromostovje (Triplo Ponte), opera del Plecnik, che costituisce il punto di contatto tra Piazza Preseren e la collina del Castello. Il giro a piedi può essere concluso sulla Piazza del Congresso, sulla quale di affacciano i palazzi dell’Università e della Filarmonica.

Visitare Lubiana: Piazza Preseren
Piazza Preseren, centro storico di Lubiana

Visitare Lubiana: fuori dal centro

Leggermente scostati rispetto al centro storico della città, ci sono un paio di luoghi che meritano sicuramente una visita. Uno è il Parco Tivoli. Si tratta del più grande parco cittadino e al suo interno è possibile effettuare rilassanti camminate, ammirare mostre fotografiche, farsi un bagno nell’enorme piscina all’aperto Ilirija, giocare a tennis o basket, girare sui pattini. Per chi avesse figli piccoli, c’è anche un attrezzatissimo parco giochi.

Pivovarski Muzej o Museo della Birra, nella sede del birrificio Union. Per gli amanti della birra è possibile visitare i percorsi di produzione e di tutti i settori a essa connessi. È possibile anche (previa prenotazione) effettuare una degustazione.
Per spostarvi con i mezzi pubblici, consiglio di comprarsi la Ljubljana Card, una carta magnetica ricaricabile. La si può acquistare nei numerosi chioschi del centro città e garantisce il trasporto su tutti i mezzi urbani oltre a una visita guidata della città e accesso a internet per 24 ore sfruttando WiFree Ljubljana, la rete wireless della città.

Visitare Lubiana: il cibo

L’offerta alimentare di Lubiana e di assoluto livello. Lungo la Lubljanjca potete trovare centinaia di locali dove mangiare uno spuntino al volo oppure fermarsi per un pasto completo. Tra le specialità slovene (ma reperibili ovunque nell’ex Jugoslavia) ci sono il burek (pasta sfoglia ripiena), i cevapcici (polpette di carne speziata), le salsicce e ogni forma di carne grigliata.
Sono diffuse le zuppe, tra cui la più famosa è la jota (stufato con fagioli, crauti, patate e carne di maiale). I dolci sono ben rappresentati da potica e struklji, solitamente ripieni di mele e noci con alcune varianti locali.
Infine è interessante l’offerta di birra (Lasko e Union, ma anche molti microbirrifici) e vini, in cui i bianchi la fanno da padrone.

Visitare Lubiana: risorse in rete

Se siete alla ricerca di informazioni più dettagliate riguardo a Lubiana e alla Slovenia in generale, potrebbero tornarvi utili i seguenti siti:

Visit Ljubljana

Slovenia

Se ti è piaciuto questo articolo puoi trovarne molti altri simili. Comincia da qui: travel blog.

2 pensieri su “Visitare Lubiana: due giorni nella capitale della Slovenia

  1. Il Museo della Birra? Ma questa è la mia città! Non solo per questo aspetto, ma è una città che mi ispira tantissimo: non è troppo lontana, non è troppo grande quindi visitabile in un weekend. E poi mi sembra davvero carina: dalle foto me la immagino una via di mezzo tra una capitale baltica e una città dell’est – chissà perché poi.
    Buona domenica!

    1. Marco Lovisolo

      Ciao Silvia. Più che altro una di quelle classiche capitali dell’est che sono state sotto il dominio austroungarico. A me ha ricordato (in piccolo) Budapest.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.