Come organizzare un tour promozionale

Tra le tante caz… idee per promuovere un libro  mi mancava solo questa: organizzare un tour promozionale. Già, perché dopo avere partecipato alle varie fiere del libro, aver tentato di vendere il proprio libro, essersi imbucato alle fiere del fumetto, volevamo farci mancare un bel tour del Piemonte per fare un po’ di promozione per mezzo di una serie di presentazioni? Ennò che non potevano.
Del resto, vi avevo già raccontato come presentare un libro con effetti comico-fallimentari, ma si sa: soffro di accanimento terapeutico.

Organizzare un tour promozionale: le librerie

Come al solito agisco con la lucidità di un’ameba. Recupero una serie di indirizzi di librerie e provo a chiedere se c’è un piccolo spazio per una presentazione. Le risposte sono di due tipi:
– Silenzio assoluto
– Sì, certo siamo interessatissimi

Se vi sembra che la risposta migliore sia ‘a seconna c’hai detto, vuol dire che non avete mai provato a organizzare un tour promozionale. Perché dietro quell’entusiasmo si nasconde l’implacabile maglio di carne che attenterà all’anello muscolare che si trova al fondo della vostra schiena. In italiano semplice: l’inculata.
In buona sostanza la questione si risolve con una richiesta di denaro. Cioè, non solo tu devi mettere a disposizione le copie, sobbarcarti chilometri, pagare benzina e autostrada, farti carico degli inveduti, ecc. No, c’è pure il pizzo da versare.

 

Ora, sicuramente sono io che sono sfortunato, ma già in passato avevo avuto rapporti non troppo piacevoli con le librerie, per cui ho deciso di lasciar perdere quel filone. Un sacco di soldi non spesi per il Maalox.

L’Unitre di San Secondo di Pinerolo

Tuttavia mi sono messo in testa di fare questa presentazione del libro e non me la toglie dalla testa nessuno. Mi arrovello per qualche tempo intorno ai possibili metodi per fare promozione dal vivo e alla fine decido di puntare sull’Università della Terza Età. Nel corso dei vari eventi fiera a quali avevo partecipato, mi ero reso conto che buona parte degli acquirenti era un po’ vintage. Anche qui, senza fare un minimo di selezione, mi metto a scrivere a tuuuuuuutteeeeee le sedi Unitre del Piemonte.
Avrò mandato più di un centinaio di mail per ricevere la miseria di quattro-cinque risposte. Ovviamente le grandi città non mi hanno filato nemmeno di straforo, ma alcuni piccoli centri dispersi nel nulla si sono fatti sentire.

La prima data del book tour (quanto mi sento figo a dirlo in inglese), tocca al ridente centro di San Secondo di Pinerolo. Addirittura L’eco del Chisone, il giornale locale, decide di dedicarmi un’intervista. Io comincio a comunicare al mondo intero che mercoledì 14 novembre, le due pagine centrali del giornale saranno occupate dalla mia intervista. In realtà, il tutto viene relegato a un misero trafiletto di fondo pagina, accanto all’annuncio della grande serata bagna cauda che si terrà a breve. Insomma, o crepi per la noia di sentire la mia presentazione oppure ti ammazzi a causa degli effluvi dell’aglio.

organizzare un tour promozionale
Presentazione del libro pubblicizzata su Eco del Chisone

Come fare una presentazione del libro?

In una notte buia e tempestosa (sul serio, non per dire), carico tutto il necessario sulla mia Punto scassata e intraprendo un viaggio della speranza attraverso il Piemonte meridionale, da Asti al pinerolese. Attraverso strade buie e santi tirati giù a forza, giungo finalmente alla biblioteca del paese. Già, perché in un unico locale hanno sede la biblioteca comunale, l’Unitre, il municipio e la cucina per la bagna cauda.
Ho l’impressione di essere involontariamente finito sul set di Cocoon. Un gruppo di arzilli vecchietti mi accoglie con una tazza di tè, un proiettore all’avanguardia e tanto interesse. Sciorino la mia ormai collaudata tiritera e alla fine mi trovo coinvolto in un dibattito vivace. Anche le vendite funzionano alla grande e concludo la serata ringraziando tutti, caricando il materiale in macchina e infilandomi un’altra volta nella notte buia e tempestosa.

L’Unitre di San Mauro Torinese

Passa una settimana ed è già tempo di una nuova presentazione. Questa volta mi dirigo alla sede Unitre di San Mauro Torinese. Sarà pure la sede dell’Università della Terza Età, ma nei miei anni a Palazzo Nuovo io un’aula così bella non l’ho mai vista.
Arrivo dopato peggio di Lance Armstrong a causa un’influenza bestiale che mi ha perseguitato per una settimana. Guardo gli ottuagenari che ho di fronte e mi rendo conto che le loro condizioni di salute sono decisamente migliori delle mie, soprattutto quelle di quei due che si sono seduti al fondo per fare casino.
La signorina Rottermeier che è in me prende il sopravvento. Guardo quei due con occhio che “po’ esse fero o po’ esse piuma”, ma che in realtà è solo budino e sibilo acidamente:
«Se siamo tutti pronti, possiamo cominciare…»

organizzare un tour promozionale
Acidità durante il tour promozionale

Riparto anche qui con la solita solfa che ormai recito a memoria, ottenendo un’attenzione inaspettata, interrotta solo dai due casinari in fondo e da una signora in prima fila che commenta ad alta voce tutto quello che dico. Valuto seriamente se scagliare contro i reprobi la mia confezione di Rinazina, ma sto indossando i miei occhiali da lettura e fin laggiù non ci vedo tanto bene. Niente da dire: come docente della Terza Età sarei perfetto. Salute pessima e rincoglionimento galoppante.

Riporto anche qui la mia buona quantità di vendite, carico il materiale in auto e con i soldi guadagnati mi fermo presso un noto birrificio nelle vicinanze per fare il carico di medicina, quella vera.

Organizzare un tour promozionale: le biblioteche civiche

Nel frattempo la mia mente pronta e ricettiva valuta una nuova vittima: le biblioteche. Decido di organizzare un tour promozionale che tocchi tutte le biblioteche del Piemonte e mi ritrovo con una serie di date da qui al 2019. Se qualcuno di voi fosse interessato, ecco l’elenco delle date sicure:

21/12/2018 – 17:00Unitre Grugliasco – Via San Rocco, 20 – Grugliasco (c/o Centro Sociale Nello Farina)
17/01/2019 – 17:00Biblioteca Civica Francesco Calvo – Piazza Vittorio Veneto, 1 – Alessandria
02/02/2018 – 10:00Biblioteca Civica Enzio Julitta – Vicolo Chiesa, 3 – Oleggio (NO)
13/02/2019 – 18:30
Biblioteca Comunale – Piazza Giuseppe Mazzini, 1 – Caluso (TO)
15/03/2019 – 17:30Biblioteca Civica di Cuneo –Palazzo Audifreddi, Via Cacciatori delle Alpi 9 – Cuneo

Appena saprò qualcosa di certo, metterò anche le date e gli orari relativi alle presentazioni di Borgo San Dalmazzo (CN), Busca (CN), Vercelli, Racconigi (CN).
E che? Ve le volete perdere?

 

Nel caso non si fosse capito, organizzare un tour promozionale in questi contesti è un ottimo strumento di promozione: efficace per le vendite e… gratuito!

P.S. Se ti è piaciuto questo articolo puoi trovarne altri simili. Comincia da qui: scrivere un libro e pubblicarlo.

6 pensieri su “Come organizzare un tour promozionale

  1. Pensa che il mio ex capo si era messo in testa di fare un book tour negli Stati Uniti e quando gli comunicai di avere la disponibilità di un’aula alla New York University lui mi disse: “Io in quello sgabuzzino delle scope non entro nemmeno”. Sgabuzzino delle scope, sto ingrato. Avrebbe avuto bisogno di un gruppo di vecchietti dell’unitre per farlo tornare con i piedi per terra!
    Ma l’Unitre di Bra ti ha risposto?
    Lo so che non va bene ma ho riso molto immaginandoti in mezzo alla tempesta 😂

    1. Marco Lovisolo

      Silvia, io nello sgabuzzino delle scope ci sto comodo… così, per dire eh 😁, ti ricapitasse mai….

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.