Liebster Award Nomination

Tempo di Liebster Award nomination per Lo zaino è pronto, io no!

Già, ma cosa diavolo è il Liebster Award?

Cos’è il Liebster Award?

Il Liebster Award è uno dei più importanti riconoscimenti che un blogger possa ricevere. Si tratta di una manifestazione internazionale utile per far conoscere nuovi blog e apprezzarli.

Liebster Award nomination
Photo by Fauzan Saari on Unsplash

Una sorta di celebrazione dell’amicizia tra persone che si sono conosciute virtualmente e che si apprezzano a vicenda. Per saperne di più, clicca qui: Liebster Award.
Bene, il mio piccolo blog ha ricevuto una Liebster Award nomination , al quale partecipo con immenso piacere.

Regole del Liebster Award 2019

1) Ringrazia la persona che ti ha nominato e lascia un link al suo blog.
2) Elenca le regole della manifestazione.
3) Rispondi alle domande che ti sono state fatte.
4) Fornisci alcune informazioni casuali su di te.
5) Nomina altri blogger.
6) Poni loro alcune domande.
7) Informali del fatto che hanno ricevuto una Liebster Award nomination.

La persona che mi ha nominato è Elena del blog La casetta del merlo. Se vi piace l’artigianato creativo, è il blog che fa per voi.

Le domande de La casetta del merlo – pt.1

1. Se avessi la possibilità di trasformati in un animale, quale saresti e perché?
Cominciamo bene. La classica domanda alla quale non so come rispondere. Elena, se non ti offendi, io passerei oltre…
2. In che cosa ti senti ricco veramente?
Banalità mode ON: negli affetti. Lo so, sembra una frase scontata, ma non lo è affatto. Ho una bellissima famiglia, con tutti i suoi pregi e difetti. So che quando ho bisogno di supporto posso affidarmi completamente a loro.
Quanto agli amici, quelli veri: pochi, pochissimi per la verità, ma molto buoni.

3. Ti piacerebbe se potessi vivere 1000 anni o come “Highlander l’ultimo immortale”?
Hai idea di quanto potrei viaggiare in 1000 anni? E poi non si tratterebbe solo di uno spostamento fisico, ma anche di un vero e proprio viaggio nel tempo. Certo che mi piacerebbe!
4. Fai sempre progetti e ti organizzi meticolosamente oppure vivi alla giornata?
Faccio sempre progetti e mi organizzo meticolosamente e poi vivo alla giornata.

5. Quando metti la chiave nella toppa di casa alla sera e apri la porta, qual è la prima cosa che ti viene in mente mentre varchi la soglia?
Non mi viene in mente nulla perché mia figlia mi assale e mi sequestra per le tre ore successive.

Le domande de La casetta del merlo – pt.2

6. Cosa ti piace, o non ti piace, del blog La Casetta del Merlo?
L’originalità delle sperimentazioni, la voglia di mettersi in discussione (perché se hai un blog non puoi farne a meno) su campi diversi: dalla cucina, alle letture, al patchwork.
7. A proposito del tuo blog: qual è il tuo post preferito o che ti rappresenta meglio?
In viaggio dentro se stessi. Un viaggio in solitaria, per quanto lontano, non ti fa scoprire nulla di nuovo. Non torni indietro con illuminazioni geniali. Un viaggio in solitaria è sempre un inevitabile percorso verso la propria soggettività. Scopri solo ciò di cui sei portatore, ti metti allo specchio, impari a conoscerti.
Tra l’altro, numeri alla mano, è anche uno dei post preferiti dai miei lettori. Sembra che abbia colto nel segno.

Liebster Award nomination
Photo by Aravind Kumar on Unsplash

8. Un tuo sogno che purtroppo è rimasto nel cassetto (finora)?
Per scaramanzia non voglio entrare nel dettaglio. Si tratta comunque di un viaggio, ovviamente. Un lungo viaggio con moglie e figlia. Non si è ancora realizzato, ma ci sto lavorando.
9. Come sei vestito in questo momento?
Sono a casa mia e, di solito, in queste condizioni indosso le “peggio cose”. Nello specifico una tuta da ginnastica piuttosto larga… mi piace stare comodo.
10. Quale brano musicale stai ascoltando mentre scrivi al pc?
Di solito non ascolto musica mentre scrivo al pc. Ho un neurone solo, non riesco a fare due cose contemporaneamente.
11. Potendo invitare chiunque al mondo, chi vorresti come ospite per cena?
Joe Bastianich. E gli darei da mangiare una pasta (scotta) al tonno (in scatola) e un bicchiere di Tavernello sgasato.

Informazioni casuali su di me

1 – Suono discretamente bene la chitarra elettrica. A casa ne ho due, per la gioia dei vicini. Mi piace spaziare su vari generi, ma se devo dire quello che amo veramente: il blues.
2 – Posso recitare a memoria interi brani di Frankestein, jr. e The Blues Brothers.
3 – Ho pubblicato un libro di viaggi, dal titolo Lo zaino è pronto, io no. Una serie di vicende personali vissute durante viaggi in solitaria in Africa, Asia e Sudamerica. Curiosi, eh? E compratevelo un bel libro di viaggi.
4 – Adoro le birre scure, a prescindere dalla loro provenienza geografica.
5 – Pratico solo sport individuali: tennis, sci e arti marziali.
6 – So cucinare, così così, solo i primi. Su tutto il resto sono un disastro.

7 – Adoro gli scrittori russi del XIX secolo. Ho preso una laurea in lingue e letterature straniere con specializzazione in Slavistica perché volevo leggere Dostoevskij in russo. Non ci sono mai riuscito. Praticamente, cinque anni sprecati. Un genio.
8 – Detesto scrivere sugli smartphone: sbaglio sempre.
9 – Al ritorno da ogni viaggio, seguo un rituale rigidissimo: due etti di spaghetti alla carbonara e mezza bottiglia di vino rosso, possibilmente Nebbiolo o Barbera (sono piemontese…)
10 – Quando devo parcheggiare, abbasso il volume dell’autoradio.
11 – La mia capacità nei lavori manuali è zero assoluto… forse anche qualcosa di meno.
Se ti interessa sapere ancora qualcosa su di me, puoi accedere a questa pagina: chi sono.

Liebster Award: i blogger da conoscere

Teoricamente ne dovrei nominare di più, ma di seguito di lascio cinque blog che seguo con attenzione. Mi raccomando, seguili anche tu.
Orsa nel carro
Food traveler
Where are Ale&Vale
Dire fare mole
Gattosandro viaggiatore

Liebster Award: le mie domande

1) Il viaggio più lungo che hai fatto è stato in…?
2) Il tuo sogno nel cassetto?
3) Hai mai pensato di abbandonare tutto e rifarti una vita dall’altra parte del mondo?
4) Nella vita ti piace sperimentare? In cucina, nell’abbigliamento, nelle scelte quotidiane?
5) Qual è l’articolo che meglio rappresenta lo spirito del tuo blog?

Liebster Award nomination

Già mi immagino la faccia di coloro che ho nominato. Probabilmente in questo momento preferirebbero avere un riccio nelle mutande, ma tant’è.

Spero che a loro faccia piacere partecipare, così come ha fatto piacere a me. In definitiva si tratta comunque di riconoscimenti importanti per il proprio impegno.
Alla prossima.

Ti è piaciuto quello che hai letto? Puoi trovare molti altri articoli come questo. Comincia da qui: travel blog.

9 pensieri su “Liebster Award Nomination

  1. Grazie Marco! Mi piacciono queste iniziative perché sono di natura molto curiosa, quindi mi piace farmi gli affari degli altri – e questo è un modo ottimo per farlo.
    Comunque anche io quando devo parcheggiare (soprattutto in retromarcia) abbasso il volume della radio 😂

    1. Marco Lovisolo

      Silvia ma qualsiasi persona sana di mente abbassa l’autoradio quando deve parcheggiare. Io l’abbasso pure quando passo al telepass…

  2. Ora vado di la a scontare mezz’oretta di vergogna…mi ero persa questo post con la mia nomination! 🙁 Perdonami! E perdonami anche per glissare sul post ma ho già partecipato a due Liebster esaurendo le argomentazioni 😛 Provo a risponderti qui: Il viaggio più lungo un OTR in Svizzera con i miei (che sono un incrocio fra i Simpson e gli Addams), sogno di trovare un lavoro decente, ovvio che penso di spezzare le catene e abbandonare tutto e tutti, si sperimento nel cibo e nelle scelte ma sull’abbigliamento no (non toccatemi anfibi e pantaloni cargo). L’articolo che più mi rappresenta? Questo: https://www.orsanelcarro.it/lamagiadelricordo-festa-del-papa/
    Wow scusa il medley ma adesso ti immagino con il kimono che imbracci una racchetta come una chitarra 😛 Io il rituale del ritorno lo faccio con la pizza e caffè (insieme) perché all’estero sono pessimi veramente!
    Sai, Joe potrebbe sopravvivere alla tua cena, ti dispiace se lo finisco io con una carbonara con panna e wrustel? 😉

    1. Marco Lovisolo

      Tranquilla Orsa, capisco. Grazie comunque per avermi risposto.
      L’immagine del sottoscritto vestito con il kimono mentre abbraccia una chitarra a mo’ di racchetta è bellissima! 😂😂😂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.