frasi celebri sul viaggio

Frasi sul viaggio

Rieccomi qui ad ammorbarvi con un nuovo post di frasi sul viaggio. Del resto, visto che è passato quasi un anno dal primo articolo sugli aforismi di viaggio, ho pensato bene di potermene concedere un altro.

Come nel caso precedente, non mi limiterò alla semplice enunciazione delle frasi, ma proverò a spiegarvi quale potente significato abbiano per me.

Smania perenne di cose remote…

L’incipit del mio libro di viaggi è costituito da una celeberrima frase di Herman Melville, tratta da uno dei capolavori della letteratura mondiale di tutti i tempi, Moby Dick:

Ma, quanto a me, sono tormentato da una smania perenne di cose remote. Amo veleggiare per mari proibiti e prendere terra su coste barbariche.

Una delle domande che mi vengono spesso rivolte riguardo ai miei viaggi è: «Perché, quando si tratta di scegliere la meta di un viaggio decidi sempre di puntare su Africa, Asia o Sudamerica? Perché, ad esempio, non scegliere gli Stati Uniti o l’Europa del Nord

frasi celebri sul viaggio
Viaggiare on the road – Photo by Dino Reichmuth on Unsplash

La frase di Melville sembra essere stata pensata su misura per rispondere a questo interrogativo. Sia chiaro: non ho nulla contro gli USA o il Nord Europa. Le considero mete piene di fascino che, in parte, ho già visitato. Discorso analogo potrei fare per l’Australia o il Canada, sebbene non ci abbia mai messo piede. Il punto è che questi luoghi sono distanti solo dal punto di vista geografico. Culturalmente parlando, si tratta di società molto simili a quella dalla quale provengo. Viaggiare on the road negli USA è stata un’esperienza magnifica, ma non ho mai percepito una cesura netta rispetto al mio mondo. Le sensazioni del viaggio non sono mai state così sconvolgenti.

Cosa cerco quando viaggio?

Quello di cui vado in cerca quando viaggio è lo sconosciuto, l’ignoto, l’imponderabile. Voglio confrontarmi con un mondo che non conosco, con tradizioni e culture per me incomprensibili. I miei viaggi in India on the road o in Cambogia mi hanno insegnato a sospendere il giudizio. Ho imparato che, straniero in terra straniera, non posso permettermi di valutare le cose secondo le mie categorie morali. Devo accettare quello che vedo, magari non condividendolo, ma senza poterlo giudicare.

Gli aggettivi usati da Melville sono chirurgici. Remote, proibiti, barbariche: danno esattamente la misura della mia brama di viaggio.

frasi celebri sul viaggio
Luoghi remoti – Photo by Rubén Vara on Unsplash

La strada di Gogol’

Nikolaj Vasil’evič Gogol’ è uno scrittore al quale sono particolarmente affezionato, tanto da averci scritto sopra la mia tesi di laurea. Personaggio folle e geniale, raggiunse alcune tra le più alte vette della letteratura mondiale. Moltissimi scrittori non hanno potuto fare altro che riconoscere il determinante influsso avuto dallo scrittore ucraino sulla loro opera.

Purtroppo la realtà si scontra con l’immagine perfetta creata dalla letteratura. Gogol’ era un uomo con seri problemi di carattere psicologico, dai quali riusciva a trovare sollievo solo durante i suoi lunghi e innumerevoli viaggi on the road attraverso l’Europa.

Nei suoi Diari c’è forse il più sconosciuto tra gli aforismi di viaggio:

Come sei bella in certi momenti, o lunga strada! Quante volte, come un naufrago, quasi sul punto di affogare, io mi sono afferrato a te e tu, ogni  volta magnanima, mi hai tratto su e mi hai salvato.

La strada come sollievo dal dolore

Tra le tanti frasi sul viaggio, questa mi tocca profondamente ogni volta che la leggo. Uno degli aspetti che non mi sono mai piaciuti della mia vita, sono le imposizioni sociali alle quali mi devo necessariamente adeguare. A seconda del contesto nel quale mi trovo, sono costretto a indossare delle “maschere”. La persona che tutte le mattine va in ufficio è estremamente diversa da quella che la sera esce con gli amici. Quest’ultima, a sua volta, è diversa da quella che si occupa di organizzare un tour promozionale per il suo libro di viaggi.

frasi celebri sul viaggio
Maschere sociali – Photo by Kyle Glenn on Unsplash

Essere in viaggio, su una strada sconosciuta dall’altra parte del mondo, mi permette di accantonare quelle maschere. Mi dà l’opportunità di far emergere la mia vera personalità, di scoprire chi sono realmente. Provo finalmente il sollievo di essere me stesso, con tutti i miei limiti e i miei difetti.

Non sempre si tratta di un percorso facile. Possiamo andare dall’altra parte del mondo, ma in definitiva si fa sempre e solo un viaggio dentro se stessi. Siamo disposti a metterci allo specchio?

Frasi sul viaggio: in conclusione

Ti è piaciuto questo articolo di frasi sul viaggio? Puoi leggerne altri simili. Comincia da qui: filosofia del viaggio.

Se invece ti interessa approfondire quello che hai letto, potresti dare un’occhiata al mio libro di viaggi.

Infine, ti chiederei ti lasciare una risposta a questa domanda: quali sono i tuoi aforismi di viaggio preferiti? E perché?

Particolari di un viaggio

Le diverse fasi del viaggio

Le tre fasi del viaggio: sognare, vivere e ricordare
Sognare, vivere e ricordare un viaggio

Cosa si intende quando si parla delle diverse fasi del viaggio? Uno dei più famosi aforismi di viaggio recita più o meno così:

Ogni viaggio lo vivi tre volte: quando lo sogni, quando lo vivi e quando lo ricordi.

Anonimo

Se bazzicate sui vari travel blog che affollano il web, sicuramente vi sarete imbattuti in questa frase. Con ogni probabilità più volte.
Non si sa chi sia stato il saggio che ha detto questa cosa, ma sicuramente ci ha preso in pieno, identificando con sicura intuizione le tre fasi del viaggio.

Le tre fasi del viaggio: quando lo sogni

Questo argomento lo avevo già trattato quando ho scritto in merito a cosa aspettarsi da un viaggio. Mentre siamo impegnati a scegliere la meta di un viaggio, come per incanto, l’oggetto dei desideri si materializza di fronte ai nostri occhi. Abbiamo puntato un luogo del mondo, ci siamo messi in testa che la priorità della nostra vita sia visitarlo, ci siamo comprati la Lonely Planet e abbiamo trascorso notti a setacciare il web in cerca di notizie e fotografie. Dopo questa overdose di dati di vario genere, il luogo diventa quasi tangibile, assume una fisionomia concreta, ci “chiama” (sì, perché esistono luoghi che parlano) e diventa parte costante dei nostri pensieri. Possono essere i vicoli illuminati di una piccola città dello Sri Lanka oppure il blu indaco del mare di Cuba. La meta ci ha conquistato e ci sta obbligando a vivere il viaggio con un senso di profonda aspettativa.

Continua a leggere “Le diverse fasi del viaggio”

Aforismi

Aforismi di viaggio

aforismi di viaggio
Aforismi

Sì, lo so, il web è pieno di post sugli aforismi di viaggio e se nel leggere il titolo avete alzato gli occhi al cielo, dicendo: «Nuuuuoooooo, ‘nata volta!» vi posso capire. Però io non mi limiterò all’enunciazione di frasi che probabilmente tutti i viaggiatori conosceranno a menadito, ma voglio spiegarvi perché le ho usate nel mio libro. Perché ve l’ho già detto che ho scritto un libro di viaggi? Sì? E vabbè, scusate, ve lo volevo solo ricordare.

Beh, cominciamo con il primo, il più famoso proverbio zen (per viaggiatori):

Continua a leggere “Aforismi di viaggio”

Lo zaino è pronto, io no - riflessioni

Cose che ho scoperto viaggiando

viaggio come scoperta
I ferri del mestiere

Cosa si intende quando si parla di viaggio come scoperta? Voglio provare a rispondere citando uno dei più famosi aforismi di viaggio di tutti i tempi:

Le véritable voyage de découverte ne consiste pas à chercher de nouveaux paysages, mais à avoir de nouveaux yeux.

Marcel Proust

Aprire con una citazione di Proust in francese fa tanto figo, perché dà l’impressione che tu legga qualcos’altro oltre ai fumetti di Asterix. Rimane un fatto: nel dire che il viaggio di scoperta consiste nell’avere nuovi occhi, lo scrittore parigino affermava una verità tanto ovvia quanto profonda. Anni di viaggio in compagnia di uno zaino malridotto, mi hanno insegnato molte cose.
La dimensione solitaria è fondamentale, perché ti permette di focalizzarti sulle sensazioni, lasciarle sedimentare, valutarle con calma e giungere infine a delle conclusioni. Devo ammettere che viaggiare in questo modo mi ha cambiato per sempre. O forse sarebbe meglio dire che non ha cambiato tanto il sottoscritto, quanto i termini nei quali io conoscevo me stesso.

Continua a leggere “Cose che ho scoperto viaggiando”