Buon compleanno al Blog

Buon Compleanno al Blog

Buon compleanno al Blog
Buon compleanno al Blog

Lo so, si tratta di una tipologia di post trita e ritrita e probabilmente ne avrete le scatole piene di leggere sproloqui autocelebrativi. Vi capisco benissimo, perché il primo a passare oltre di fronte a questo genere di articoli sono proprio io. Quindi temo che questo piccolo trafiletto, alla fine, sarà letto e valutato da una persona sola: il sottoscritto. Tuttavia, sento la necessità di scriverlo per mettere nero su bianco i risultati conseguiti, battermi una pacca sulla spalla, bermi una birra commemorativa (c’è sempre una buona ragione per farsi una birretta) e fissare gli obiettivi futuri.
Sono partito con il blog il 29 maggio del 2016, senza particolare convinzione. Non anelavo in modo particolare a fare il blogger, ma leggendo numerosi articoli al riguardo ho scoperto che il blog è uno strumento fondamentale per la pubblicizzazione del prodotto che si vuol vendere, nel mio caso specifico il libro (vi ho già detto che ho scritto un libro? Sì? Maddai?). Con il passare del tempo la pratica del blogging mi ha sempre più affascinato. Intanto perché mi obbliga a mettere in moto il mio unico neurone, cosa non semplice, vi assicuro, e poi perché mi impone di scrivere. Sotto alcuni aspetti il blog è diventato la mia palestra di scrittura, il posto nel quale sono costretto a impegnarmi per arrivare a un risultato.

Continua a leggere “Buon Compleanno al Blog”

Buena Vista Social Network (seconda parte)

Buena Vista Social Network II

twitter marketing
Buena Vista Social Network (seconda parte)

Twitter marketing, ovvero l’arte della supercazzola in formato “codice fiscale”.

A quanto pare il buon vecchio Facebook non è sufficiente. I legami che ti impone (il fatto di poter comunicare solo con chi è tuo “amico”) ti precludono la possibilità di raggiungere altri potenziali lettori. Se si vuol fare seriamente social media marketing bisogna cimentarsi con altri canali di comunicazione e, visto che se ne parla tanto, punto dritto sparato su Twitter.

Twitter marketing: i primi tweet

Mi creo il mio account, imposto l’immagine di copertina, quella di profilo e con estrema sagacia concludo: «Sai che novità. E’ UGUALE SPICCICATO a Facebook».
Quando si dice avere lo sguardo analitico.

Dato che è uguale a Facebook, scrivo il mio primo post… oh, scusate, il mio primo tweet… e vengo immediatamente bacchettato dall’autorità superiore, l’uccellino azzurro del logo. Passo un paio di minuti a ragionare e a cercare sul video qualche indicazione d’errore, fino a quando mi accorgo che sono andato un “cicinino” largo. Su Twitter il tuo messaggio può contenere al massimo 140 caratteri inclusi spazi, a capo, nomi dei destinatari e i famigerati hashtag. Il mio ne contiene quasi trecento. Comincio a scorciare, ma siamo sempre ben oltre i centoquaranta. Mi ritrovo a mozzare parole e a sentirmi tanto come quei bimbiminkia che scrivono: «Cmq tvttb c vdm stas ke t dv parl?»

Continua a leggere “Buena Vista Social Network II”