dove rilassarsi a praga

Dove rilassarsi a Praga

La capitale ceca è da decenni una meta imperdibile per trascorrere un weekend in Europa, ma dove rilassarsi a Praga quando non se ne può più di girare in lungo e in largo?

Rilassarsi a Praga

Già, perché non facciamo finta di non saperlo: dopo aver trascorso una giornata a trottare come Varenne, c’è bisogno anche di un momento di pausa, nel quale sedersi su una panchina, allungare le gambe e bersi una birra.
Praga letteralmente pullula di parchi, cosa alla quale non farete minimamente caso a meno che non abbiate dei figli piccoli come il sottoscritto. Se proprio non avete voglia di fermarvi in un giardinetto pieno di bambini ululanti (vi capisco, credetemi, VI CAPISCO!), ecco almeno tre ottimi posti nei quali trovare un po’ di pace e silenzio.

Il parco Petřín

A ovest del Piccolo Quartiere si innalza la dolce collina di Petřín. Un ampio reticolato di sentieri si arrampicano lungo i fianchi dell’altura, che un tempo ospitava vigneti, orti e frutteti. Oggi i giardini alberati sono sede di castelli, padiglioni e attrazioni varie e sono attraversati da freschi sentieri che conducono a luoghi solitari e idilliaci. Inutile sottolineare che da lassù la vista sulla Città d’Oro è strabiliante.

Da Malá Strana si può giungere in cima alla collina con una passeggiata oppure utilizzando una comoda funicolare. Il costo è di 120 corone (poco meno di cinque euro). I possessori dell’abbonamento per uno o tre giorni possono accedere senza alcun sovrapprezzo.

In alternativa, si può arrivare con una camminata molto blanda partendo dalla zona del castello (Hradčany).
L’elemento più caratteristico del Parco Petřín è una riproduzione della Torre Eiffel. Alta circa sessanta metri, è chiaramente visibile da qualsiasi punto di Praga.

luoghi tranquilli
Collina di Petrin… con ospite!

Nelle immediate vicinanze potrete accedere al Labirinto degli Specchi. È il luogo perfetto per fare divertire i più piccoli, come quello che vedete nella foto (mbè?).

dove rilassarsi a praga
Labiritnto degli specchi a Petrin

Per chi invece non vuol sprecare nemmeno un minuto del suo weekend a Praga, c’è la possibilità di visitare la Chiesa di San Lorenzo oppure accedere (a pagamento) alle attrezzature dell’osservatorio astronomico.

Infine ci si può fermare in uno dei numerosi bar oppure nel ristorante Nebozízek, famoso per la splendida vista sulla città.

Vyšehrad

Un altro luogo dove rilassarsi a Praga è la rocca di Vyšehrad. Conosciuta anche come “il secondo castello di Praga”, è un angolo estremamente tranquillo, con un bel panorama sulla città.

Vi si arriva comodamente con la linea C della metro (quella rossa). Dalla fermata, con cinque minuti di cammino si giunge alla monumentale Porta Tabor, punto di ingresso alla rocca e al parco circostante.

Tutto il sito è circondato da alte mura sulle quali si può passeggiare comodamente, godendo di meravigliose viste sulla città, dominata dalla superba cattedrale di San Vito. Le numerose panchine all’ombra sono un richiamo imperdibile per chi è in cerca di un po’ di quiete.

Proprio nel centro della rocca sorge la piccola e bella Chiesa dei Santi Pietro e Paolo. Fondata già nel XI secolo, è stata distrutta da un incendio e successivamente ricostruita in stile gotico.

luoghi tranquilli
Chiesa di San Pietro e Paolo a Vysehrad

Tutto intorno ad essa si sviluppa un cimitero, nel quale sono sepolte personalità illustri del mondo ceco. Uscendo dal cimitero per tornare verso la Porta Tabor è possibile vedere la Colonna del Diavolo: secondo la tradizione sarebbe il pegno pagato dal demonio per una scommessa persa con un prete.
Ci sono diversi bar dove comprare bibite, gelati e caffè e anche un paio di ristoranti.

Kampa e le altre isole

In mezzo alla Moldava, sorgono alcune piccole isole. Pur trovandosi nel pieno centro di Praga (tra Malá Strana e Starè Město), sono un’oasi di pace e relax. La più grande e famosa è Kampa, separata dalla terra ferma da un braccio di fiume denominato “ruscello del diavolo”.

dove rilassarsi a praga
Ruscello del diavolo, Kampa

Il centro è costituito dalla piazzetta Na Kampě. Da qui fino all’estremità meridionale dell’isola, si stende un parco assai tranquillo. L’occupazione preferita dei frequentatori pare essere quella di sdraiarsi sul prato a leggere un libro in santa pace.

Oltre a Kampa, ci sono altre isole, ancora più tranquille e comunque facilmente accessibili a piedi: Dětsky Ostrov, Střelecky Ostrov e Slovansky Ostrov.

dove rilassarsi a praga
Isole sulla Moldava

Dove rilassarsi a Praga

In sostanza di luoghi dove rilassarsi a Praga ce ne sono davvero parecchi, tutti facilmente raggiungibili. Non avete bisogno di macinare chilometri su treni o autobus, vi basterà puntare con passo deciso verso queste destinazioni. Un’ora di relax e sarete di nuovo pronti a tuffarvi in mezzo ai tesori di Praga.

Ti è piaciuto quello che hai letto? Sul blog puoi trovare molti altri articoli simili. Comincia da qui: travel blog.
Praga era uno dei miei Travel dreams 2019 in Europa.

Travel Dreams 2019

Travel dreams 2019

Come consuetudine, verso la fine dell’anno si scrive una letterina a Babbo Natale, al quale si chiede di realizzare i propri desideri di viaggio, i Travel dreams 2019.

Travel dreams: il consuntivo del 2018

I Travel dreams 2018 sono stati quasi tutti realizzati:
• I classici weekend a Cogne e a Torgnon, giusto per ricordare alla Valle d’Aosta che ci sono.
• Tre giorni alla scoperta di cosa vedere a Cremona.
• Un lungo viaggio verso est per trascorrere 4 giorni in Slovenia e visitare Lubiana e il successivo sconfinamento per un lungo giro in Croazia on the road.
• Il weekend culturale a Trieste e il vagabondaggio in Istria on the road.

Non c’è male rispetto al solito, anche se i miei pacchi me li sono presi pure a questo giro:
• Città europea, saltata in scioltezza, senza nemmeno fare lo sforzo di provarci. Secondo anno consecutivo. TOP!
• Per Natale avevo scritto che mi sarebbe piaciuto fare un salto alle Canarie oppure a Madeira. Alla fine ho deciso di fare un upgrade di destinazione e rimanere in Italia: Puglia e Basilicata. Brindisi, Lecce in Puglia e Matera in Basilicata preparatevi perché io voglio tornare indietro sfondato di taralli e burrata.

La lista dei desideri “sicuri”

E qui entra in gioco il panzone vestito di rosso. Babbo, questa volta o mi aiuti seriamente a realizzarli tutti oppure ti vengo a prendere in Lapponia e ti corco di mazzate. A costo di mettere la suddetta Lapponia tra i #traveldreams del 2020. Hai capito, mo’? Ah!
E allora, via!

Continua a leggere “Travel dreams 2019”