Salone del Libro di Torino

Salone del Libro di Torino

Salone del Libro di Torino
Salone del Libro di Torino

Nemmeno il tempo di riprendermi dalla fatica di Tempo di Libri che subito mi ritrovo catapultato nella più importante fiera nazionale del settore: Il Salone del Libro di Torino, giunto quest’anno alla sua trentesima edizione.

Abbiate pazienza, ma io sono torinese, figlio di torinesi e per tutta la mia vita, fino ad agosto del 2016, ho vissuto a Torino. Purtroppo ho ben più di trent’anni, per cui il Salone del Libro l’ho visto letteralmente nascere,  crescere e diventare la più importante fiera editoriale italiana. Per noi torinesi il Salone del Libro è motivo di vanto assoluto, ben superiore a quello di altre realtà marcatamente più commerciali, tipo Eataly.

Continua a leggere “Salone del Libro di Torino”

Locandina Milano

Tempo di Libri: com’è andata?

Circa tre settimane fa avevo scritto di come partecipare Tempo di Libri in veste d’autore di un libro di viaggi. Come dissi già allora, il mio unico merito è stato quello di aggregarmi a un gruppo di autori fortemente motivati che avevano già organizzato in passato la loro presenza ad altre fiere (Padova e Firenze) e che, sull’onda di quei successi, hanno deciso di proseguire la loro avventura a Milano.

Partecipare a Tempo di Libri: le soddisfazioni

Non sono uno che si lascia andare spesso ai complimenti, ma lo devo ammettere: l’aspetto che più mi ha colpito nel partecipare a Tempo di Libri è stato il contagioso entusiasmo messo in campo da queste persone. Individui che si sono supportati (e anche sopportati, perché no?) a vicenda, che si sono impegnati strenuamente per vendere non solo i propri libri ma anche quelli altrui, che hanno profuso tempo ed energie nell’allestimento e smontaggio dello stand, nella presenza ai turni, nel volantinaggio, nel tentativo continuo di attirare lettori presso il proprio stand. E alla fine di tutto, domenica sera, erano ancora lì a inventariare gli invenduti, a far quadrare i conti di cassa, a comprendere quali dovevano essere rispediti a casa dagli autori e quali invece dovevano essere destinati a… Questo ve lo dico dopo. ;o)

Continua a leggere “Tempo di Libri: com’è andata?”

Fiera Milano

Tempo di Libri – Milano

Tempo di Libro - Milano
Tempo di Libri – Milano

Devo dire la verità: quando decisi di pubblicare il mio libro di viaggi con Youcanprint non avevo minimamente messo in conto la possibilità di partecipare, in veste di autore, a un’importante rassegna fieristica. Invece, contro ogni aspettativa, eccomi qui, pronto a presenziare a Tempo di Libri, a Milano dal 19 al 23 aprile. Capiamoci bene: ho ben pochi meriti nel raggiungimento di questo traguardo se non il fatto di essere riuscito a intrufolarmi in un gruppo di persone fantastiche, scrittori emergenti legati a Youcanprint e che, senza il benché minimo appoggio di una casa editrice, si sono organizzati in maniera autonoma per presentare le proprie opere. Lo so cosa state pensando: sono i soliti salamelecchi tra “colleghi” che si tirano la volata a vicenda.

Continua a leggere “Tempo di Libri – Milano”

Stampa libro

Ricetta per la stampa di un libro

come stampare un libro
Stampa libro

Lo so, lo so, non ci potete credere, ma sono qui a spiegarvi come stampare un libro. A essere sinceri non ci credo tanto nemmeno io, però è successo: ho dato a Youcanprint il via libera per la stampa cartacea del malloppo. Trenta copie delle quali non me ne rimarrà in mano nemmeno una, perché le dovrò distribuire tra i vari travel e/o book blogger contattati nel corso di questi mesi.

Nella mia solita beata ignoranza credevo che i problemi con il self publishing fossero finiti lì, ma, come al solito, mi sbagliavo. Eh sì, perché una cosa è dire: «Stampo il libro», ben altra è sapere come stampare un libro, ovvero essere a conoscenza di tutti quei concetti che stanno dietro al processo di pubblicazione. Fate una cosa: prendete in mano il primo libro che avete a portata di mano. Sì, tranquilli, va bene anche la biografia di Ibrahimovic. Quali sono le sue dimensioni (sto parlando del libro, non di Ibra)? Che tipo di rilegatura usa? Su quale carta è stato stampato? E quanto pesa la copertina? Tra l’altro questa benedetta copertina è plastificata o no? Opaca o lucida? Ha le alette interne? Ecco, se a tutte le domande avete risposto Boh” siete messi come il sottoscritto: MALISSIMO!

Continua a leggere “Ricetta per la stampa di un libro”

Addio per sempre!

Accussì te ne vaie!

inviare un manoscritto
Addio per sempre!

E niente, è giunto il tempo di inviare un manoscritto all’editore. Ci ho provato in tutti i modi a ritardare il più a lungo possibile la pubblicazione del mio libro di viaggi.  Del resto ci sono sempre molti problemi con il selfpublishing, incluso lo scrivere senza errori grammaticali. Aggiungiamo altre tre o quattro riletture da cima a fondo che male non fanno, correzioni, aggiunte, tagli vari e infine una decina di chili conquistati bevendo ettolitri di birra trappista mentre facevo tutte le cose di cui sopra. Adesso, però, è arrivato il momento, non c’è più tempo per tergiversare. Basta con la scrittura: bisogna spedirlo e farlo pubblicare da Youcanprint.

Inviare un manoscritto: qualcuno lo leggerà?

E poi milioni di persone lo leggeranno e penseranno: «Questo è un pirla», scriveranno recensioni infamanti ed io non potrò più uscire di casa, sarò costretto a camuffarmi da eschimese e infine dovrò trasferirmi nell’angolo più remoto della Groenlandia, dove verrò raggiunto da un branco di orsi polari che invece di sbranarmi mi prenderanno per il culo: «Oh, raga, è arrivato lo scrittore di viaggi
«Milioni di persone lo leggeranno»? Dunque, se ci mettiamo una copia per mia moglie e una per mia madre, che saranno le uniche lettrici, per arrivare al primo milione me ne mancherebbero 999.998. Mumblemumblemumble… Mah, forse non è il caso di agitarsi tanto.

Inviare un manoscritto: sembra facile…

Beh comunque sia, il solo pensiero di privarmi del mio libro mi fa sentire peggio di Linus quando gli portano via la coperta. Per me ormai è come un figlio, anzi è MIO figlio! Ecco, la madre “siciliana di Sicilia” che si nasconde in me è finalmente venuta allo scoperto.
«Fiiiigghiuuuuu, figghiu beddu, unni vai?» urlo come un ossesso, rivolto alla chiavetta USB che contiene l’oggetto di tutto il mio amore e della mia scrittura.

Continua a leggere “Accussì te ne vaie!”

Correzione bozze

Me and you…canprint

servizi editoriali
Correzione bozze

Servizi editoriali e dove trovarli?

Alla fine giunge il fatidico momento: bisogna inviare il malloppo a qualche casa editrice. Una volta tanto decido di partire dall’aspetto positivo della faccenda: non me lo possono rifiutare! E te credo: li pago per pubblicare, vorrei pure vedere che me lo rifiutassero! Mmmh, siamo sicuri? Certo se accadesse forse dovrei trarne le opportune conclusioni.
Navigo un po’ su internet alla ricerca di editori digitali e dopo un’attenta scrematura, eliminando quelli che non sono interessati ai racconti di viaggio, accantonando quelli che non mi ispirano, ne rimangono tre:

Continua a leggere “Me and you…canprint”